RAILWAYMILANO: Nomi curiosi della metro meneghina
railwaymilano nomi curiosi della metro meneghina

railwaymilano nomi curiosi della metro meneghina

“Perché questa fermata della metro si chiama così?”
Quante volte vi siete fatti questa domanda? Ebbene, la nostra mini-rassegna del lunedì RAILWAYMILANO, dedicata ad aneddoti e curiosità dei mezzi pubblici meneghini, spera di potervi rispondere! Ad esempio: perché Porto di Mare si chiama “Porto di Mare”?

Non tutte le fermate della metro di Milano devono il loro nome alla via o alla piazza in cui si fermato: noi di manoxmano ne abbiamo individuate alcune particolarmente originali, che vi raccontiamo per soddisfare la vostra curiosità (e anche la nostra 😉)

metro gialla

❓ LODI T.I.B.B.

Ad insospettire il frequentatore medio della metro non è tanto il nome “Lodi”, ma quella misteriosa sigla: “T.I.B.B.”. Cosa significa “T.I.B.B.”?
La storia di queste quattro lettere puntate risale agli inizi del Novecento, quando nella zona che comprende anche Piazzale Lodi aveva sede un’azienda operante nel settore meccanico, che si occupava anche della progettazione e della realizzazione di treni, tram e affini: era la Tecnomasio Italiano Brown Boveri, un’impresa che oggi non esiste più (sostituita dalla Bombadier Transportation Italy).

La T.I.B.B. aveva il suo stabile in quest’area perché lì vicino risiedeva lo scalo merci di Porta Romana: così vicina che, nel 1991, inizialmente si pensava di chiamare la fermata della metropolitana di Piazzale Lodi “Porta Romana FS”, che però avrebbe potuto creare parecchia confusione con la già esistente”Porta Romana”. Per questo motivo alla fine si scelte “Lodi T.I.B.B.”, una sigla lasciata “in eredità” da un’azienda che non esiste più.

🌊 PORTO DI MARE

Una delle poche cose totalmente impossibili che Milano vorrebbe avere è proprio il mare… E allora perché una fermata della linea gialla si chiama proprio “Porto di Mare”?
Era il 12 maggio 1991, quando venne inaugurata questa stazione che, inizialmente, avrebbe dovuto chiamarsi “Fabio Massimo” (dal nome di una via nelle immediate vicinanze). Ma i piani poi cambiarono.
In questa zona, nel quartiere di Calvairate, fin dal 1917 c’era l’intenzione di costruire un porto fluviale capace di sostituire la Darsena di Porta Ticinese, dopo che i canali vennero interrati. Questo porto avrebbe garantito il traffico fluviale lungo il canale Milano-Cremona-Po (anch’esso incompiuto) e poi fino al mare Adriatico: per questo avrebbe dovuto chiamarsi “Porto di Mare”.

Purtroppo i lavori non proseguirono oltre il 1922, anno in cui il progetto fu accantonato a causa di una falda acquifera. Periodicamente la costruzione del canale viene ripresa in considerazione, ma di fatto l’unico Porto di Mare è, almeno per ora, questa fermata della metro 😊

metro verde

😄 GIOIA

“Mai ‘na gioia!”, si dice sempre più spesso, ma questa fermata della linea verde ha poco a che fare con la gioia (o con la sua assenza): infatti prende il nome dalla vicina Via Melchiorre Gioia, dal nome di un intellettuale e politico italiano del XVIII-XIX secolo.

metro rossa

⭐ QT8

Ecco un’altra sigla misteriosa, questa volta sulla linea rossa: QT8, due lettere e un numero. Per cosa stanno?
In occasione dell’ottava edizione della Triennale, nel 1947, venne progettato da Piero Bottoni il cosiddetto Quartiere Triennale 8, all’interno del Municipio 8 di Milano: un quartiere sperimentale, moderno, concepito con lo scopo di risollevare questa zona dopo i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale (non a caso in questo quartiere è presente anche il Parco Monte Stella).

metro lilla

🏙️ TRE TORRI

Sembra quasi il nome di un’ambientazione fantastica, sulle orme delle Due Torri del Signore degli Anelli, ma in realtà di fantasy c’è ben poco: Tre Torri è una fermata della novella linea lilla, ma perché si chiama così?
Tre Torri sorge nell’omonima piazza, cuore del nuovo quartiere di CityLife, visivamente di grande impatto per la presenza di ben tre grattacieli: la Torre Hadid, detta “Lo Storto”; la Torre Libeskind, soprannominata “Il Curvo”; e la Torre Isozaki, chiamata “Il Dritto”. Il nome di questa fermata, quindi, è venuto da sé 😊

Leggete gli altri articoli dedicati a RAILWAYMILANO:

🚋 RAILWAYMILANO: C’era una volta il tram a due piani
🚋 RAILWAYMILANO: La Società Anonima degli Omnibus
🚋 
RAILWAYMILANO: L’inimitabile Tram Carrelli

 

Milano, 5 marzo 2018
ULTIMI ARTICOLI DI MANOXMANO:
Corso di Porta Romana il Diavolo VS il Conte

Palazzi in guerra: il Diavolo di Porta Romana contro il mercante di seta

| Blog | No Comments

In passato le guerre non si facevano solo con gli eserciti, ma anche con i palazzi: lo dimostra la faida…

cortili aperti 2018

Cortili Aperti 2018: luoghi segreti in zona Corso Venezia

| Blog | No Comments

Quest’anno è ritornata l’iniziativa Cortili Aperti, organizzata dall’Associazione Dimore Storiche Italiane in occasione della Giornata Nazionale ADSI. Anche Milano ha…

harry potter a milano

Se Harry Potter fosse ambientato a Milano!

| Blog | No Comments

Sabato 12 maggio ha inaugurato alla Fabbrica del Vapore la mostra più attesa dell’anno: Harry Potter: the Exhibition, l’evento must per ogni…

Piccole Delizie Meneghine_milanesini

Piccole Delizie Meneghine: I MILANESINI

| Blog | No Comments

Sono milanesi, sono piccoli… e sono fatti di burro! I milanesini sono dei dolcetti di origini misteriose: piccoli biscotti squisiti…

Autore: Vanessa Maran

Web Content Editor – Graphic DesignerVedi profilo >

Se il nostro articolo ti ha incuriosito o hai bisogno di altre informazioni, lasciaci un commento qui.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.