Una locomotiva sopra Corso Buenos Aires? | manoxmano Milano
Una locomotiva sopra Corso Buenos Aires?
ponte-ferrovia-corso-buenos-aires-locomotiva

ponte-ferrovia-corso-buenos-aires-locomotiva

Corso Buenos Aires è una delle più importanti vie dello shopping di Milano e non ha avuto sempre lo stesso aspetto… Basti pensare che un tempo era tagliato in due da un ponte ferroviario!

Corso Buenos Aires non è solo una delle vie più frequentate di Milano per la presenza di numerosi negozi, ma è anche fondamentale per il flusso di automobili in entrata e in uscita per la città.
Un tempo questa importante arteria della viabilità milanese si chiamava Corso Loreto ed era fondamentale per chi arrivava o era diretto a Monza, Lecco e Bergamo. La via cambiò nome nell’attuale Corso Buenos Aires nel 1906, durante l’Esposizione Universale, per volere dell’allora sindaco Ettore Ponti. Intento del primo cittadino era quello di dare alla città un’atmosfera più internazionale, cominciando dai nomi delle strade. Sempre per lo stesso motivo, anche le attuali Piazza Argentina e Piazza Lima cambiarono nome, in onore di quei Paesi sudamericani che all’epoca erano meta di numerosi italiani emigrati.

ingresso esposizione universale milano

A cambiare il profilo dell’attuale Corso Buenos Aires fu soprattutto la costruzione della prima Stazione Centrale di Milano, nell’attuale Piazza della Repubblica, che venne inaugurata nel 1864 da Vittorio Emanuele II. Questa stazione rimase operativa fino al 1931, quando venne sostituita dall’odierna Stazione Centrale.
La nuova stazione cambiò ovviamente la composizione del quartiere: da una parte, nella zona della stazione, si trovava un quartiere popolare, mentre invece sul lato orientale del Corso abitava la ricca borghesia meneghina.

prima stazione centrale milano

Per tutti quei decenni, sopra il Corso sfrecciava una locomotiva lungo un ponte ferroviario sopra Viale Tunisia (all’epoca Viale Regina Elena), diretta a Venezia o a Bologna: infatti in zona Acquabella si trovava un bivio ferroviario, con due tratte che proseguivano o verso est o verso sud. Su internet si trovano diverse fotografie dell’epoca che mostrano un Corso diverso da quello a cui siamo abituati a pensare oggi. Particolarmente curiosa è la fotografia che mostra un’insegna pubblicitaria con tanto di cavaliere:

ponte ferroviario corso buenos aires

Autore: Vanessa Maran

Web Content Editor – Graphic DesignerVedi profilo >

One Comment

Se il nostro articolo ti ha incuriosito o hai bisogno di altre informazioni, lasciaci un commento qui.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.