Perdiamoci in un bosco di bambù… a Milano!
bosco bambù milano

bosco bambù milano

Esotici, decorativi, ma anche appetitosi per molte specie di animali: sono i bambù, piante che sono diventate iconiche soprattutto per il loro fusto adorno di piccole foglioline. Immagine ora un bosco di bambù, un fitto labirinto di verde e di ombre… Pensate che potete trovarne uno anche a Milano!

Tra il Naviglio Grande e il Pavese sorge Via Segantini. Potrebbe sembrare una strada come tante, ma in realtà poco distante dal marciapiede potrete avvistare un’area verde atipica, come non ce ne sono nel resto di Milano: stiamo parlando di un boschetto di bambù, proprio in una delle zone più pittoresche della nostra città!

Che ci fa qui questa piccola foresta di piante che solitamente associamo ai panda, alla Cina, a luoghi lontani ed esotici?

Il boschetto di bambù fa parte di un progetto più grande, quello di Parco Segantini: si tratta di un’iniziativa che vede partecipare attivamente i cittadini dei Municipi 5 e 6, in collaborazione con il Comune di Milano.

“Parco Segantini è il primo importante esempio di progettazione e realizzazione partecipata a Milano”.

Un tempo quest’area ospitava l’Istituto Sieroterapico di Milano, destinato alla ricerca e alla produzione di vaccini, ma dal 2013 è oggetto di riqualificazione da parte dell’Associazione Parco Segantini: “Un’occasione di crescita condivisa per comprendere quanta cura e rispetto richiede un sistema vivo e come sia importante la partecipazione di tutti”.

Il progetto dell’Associazione comprende questi obiettivi:

🌿 la creazione di un’area naturalistica lungo la roggia Boniforti, che abbiamo battezzato “Oasi in città”;

🌿 l’organizzazione di 3 aree ad orti collettivi a gestione unitaria, denominate “Giardini edibili”;

🌿 l’individuazione di un’area in lieve declivio naturale in cui realizzare una struttura dedicata ad esibizioni musicali;

🌿 la collocazione di una struttura-gioco che possa diventare il simbolo del parco;

Intanto anticipo di questa riqualifica (che avrebbe un bell’impatto sulla città, dato che creerebbe una zona di svago proprio tra i due Navigli) è il boschetto di bambù, una sorta di labirinto naturale che non può fare a meno di affascinare il passante: un angolo insolito di Milano che non potevamo fare a meno di raccontarvi! 🙂

 

 

2 aprile 2018

Autore: Vanessa Maran

Web Content Editor – Graphic DesignerVedi profilo >

Se il nostro articolo ti ha incuriosito o hai bisogno di altre informazioni, lasciaci un commento qui.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.