Giardino delle Culture
Ecco ragazzi un giardino davvero singolare! È un giardino senza verde, senza prato e senza alberi… ma allora perché lo chiamano giardino? In realtà era un immenso cortile in cemento sul quale affacciavano due grandi fronti ciechi (senza finestre) di due grandi palazzi… questo luogo è stato per anni e anni e anni davvero molto degradato… ma ora non più!

Pensate che anni fa volevano costruirci un enorme parcheggio ma poi hanno deciso che forse, anziché dar spazio alle auto, sarebbe stato meglio dare spazio ai bambini e alle famiglie e trasformare quest’area dismessa in qualcosa di “buono”, “utile” e “ricreativo”.
Il fatto che si presenti come un giardino cementoso, ahimè, è perché i finanziamenti e gli interventi sono stati sufficienti solo per sistemare l’area, pulirla e renderla piacevole… Ma negli ultimi anni sono stati anche piantati degli alberi a fare un poco d’ombra!

E’ stato inaugurato il 19 aprile 2015 e tutti i lavori sono stati possibili grazie al contributo e alla forte donazione di un benefattore, un certo sig. Lino Faccincani, un imprenditore che vive in zona e ha deciso di lasciare un segno in memoria della madre. Che bella cosa, non trovate?
Ma cosa si fa in questo giardino cementoso?

Allora innanzi tutto non potrete non notare come Millo (Francesco Camillo Giorgino), un writer molto famoso, ha dipinto i due grandi fronti dei palazzi che prima erano grigi, sporchi e tristi… ora due splendidi murales li caratterizzano con dei meravigliosi disegni in bianco e nero della città… uno raffigura una fanciulla con una fionda e l’altro un bambino rabdomante… ma voi sapete chi sono i rabdomanti?
Beh sono quasi dei maghi che vanno in giro con uno strumento particolare fatto a “V”… lo puntano per terra camminando pian piano e, quando lo strumento si muove (a causa di particolari magnetismi presenti nel flusso dell’acqua o in particolari elementi presenti nell’acqua), vuol dire che sotto la terra c’è acqua!
Vengono chiamati anche “stregoni dell’acqua”, ma loro un po’ si offendono perché considerano le loro teorie veritiere, mentre c’è chi sostiene che non hanno nessun fondamento scientifico…
Ad ogni modo i rabdomanti esistono e, se sono seri, esiste anche l’acqua che loro dicono!

Oltre al bianco e nero, non possono esservi sfuggiti quei due cicciosi cuori rossi che ravvivano i murales e li rendono visibili anche da lontano!

Ma che altro c’è in questo Giardino delle Culture?
Beh ci sono giochi per voi, cari bambini, e inoltre qui vengono organizzate tantissime manifestazioni dalle Associazioni che contribuiscono e hanno contribuito a rendere questa zona meno degradata e frequentabile sia da chi ci abita, sia da chi, viene da altre parti della città!
In via Morosini ci saranno il teatro dei burattini, i giochi ma anche una tensostruttura per il cineforum serale, laboratori, spettacoli, concerti, e tanto altro!

Foto di alessandro maria nacar

Per sapere tutto su quello che viene organizzato in questo spazio cittadino, basterà che voi andiate a consultare la loro pagina facebook… Qui infatti troverete sempre i loro avvisi e le loro iniziative… sono sempre in festa, vedrete!

Le associazioni* gestiranno lo spazio e il Comitato XXII Marzo sarà responsabile della sicurezza dell’area… per cui niente paura care famiglie… qui siete al sicuro!
Qui intorno, se avete voglia di fare due passi, o avete voglia di correre in un prato, c’è il Parco Formentano dove certamente potrete godere di un po’ di frescura!

Per scoprirne di più – Giardini condivisi: i parchi creati dai cittadini per vivere Milano al meglio!

*
Comitato XXII Marzo
È-Vento
Teatro Laboratorio Mangiafuoco

INFORMAZIONI UTILI

via Morosini angolo via Bezzecca, Milano
Pagina Facebook Ufficiale
apertura:
tutti i giorni dalle 10 alle 19
come arrivare:
Bus linee 45, 62, 66, 92
Tram linee 12, 27
Passante ferroviario (Porta Vittoria)

GIROGIROFUORI percorsi_girogirofuori
Scopri gli altri percorsi
della categoria “Girogirofuori”!

NEWSLETTER

Vuoi stare al passo con tutte le news e le curiosità sulla città di Milano?
Iscriviti alla newsletter per non perderne neanche una!


TUTTI I PERCORSI tutti_percorsi
Scopri tutti i percorsi a Milano suggeriti da manoxmano!