Parco del Portello
 
Ecco un parco davvero curioso, sia per il suo nome sia per la sua forma molto molto particolare… Parco del Portello!
 

Iniziamo a parlare del suo nome che deriva dal quartiere dove è stato realizzato che si chiama appunto il Portello! Pare infatti che un tempo ci fosse una strada qui vicino che si chiamasse strada del portello e anche una vecchia osteria molto famosa con lo stesso nome… ma perché questa zona è così famosa, solo per un’osteria? Certo che no!

In questo quartiere c’era il grandissimo immenso stabilimento dell’Alfa Romeo, una famosa ditta di automobili che certamente i vostri genitori conoscono… chiedete loro della celebre “Giulietta” rigorosamente rossa! Quando l’Alfa Romeo decise di chiudere spostando la sua sede altrove, il Comune di Milano prese la situazione in mano e decise di costruire un quartiere residenziale con il suo parco. Come dicevamo prima, di questo luogo, la cosa strana, è davvero la sua forma bizzarra e allo stesso tempo geometrica… Per una volta forse sarebbe meglio sbirciare prima qualche immagine del parco dall’alto per poi apprezzarne veramente tutti i giringiro che attraversandolo si possono fare!

Innanzitutto il Parco non è in piano… sono in piano solo le zone che collegano le varie alture… sì, varie alture, avete capito bene, perché le aree collinari, sono essenzialmente tre di cui una, la più visibile, sembra un cono gelato ribaltato… e possiede un sistema di sentieri che lo circondano tali per cui chi scende e chi sale non si incontra mai! Provare per credere ragazzi…non vi fidate! Quando salirete in cima a questo cono vedrete una scultura che rappresenta l’elica del DNA…ma voi sapete cos’è il DNA?

Niente paura…non è nulla di terribile.. tutti noi ne abbiamo uno e la cosa più buffa e più strana è che se al mondo siamo 7.000.000.000 di persone, non esiste un DNA uguale all’altro, ognuno ha il suo… è come la nostra caratteristica prima, è ciò che caratterizza il nostro sangue che ci contraddistingue per caratteristiche fisiche, caratteriali, mentali… unico alla pari di un’impronta digitale!

Gli altri livelli del parco hanno forme sinuose, cerchi, archi e spicchi di luna creano spazi sempre diversi: di volta in volta il vuoto si fa anfiteatro, giardino per anziani, giardino per bambini e area per adolescenti… Tra una collinetta e una sinuosa duna infatti vi imbatterete in uno specchio d’acqua che riflette tutti gli alberi quasi a creare un parco ai vostri piedi…ma attenzioni, non provate a calpestarlo! Vi bagnereste i piedi! Piuttosto, se con voi avete il vostro amico a 4 zampe, sarà felice di correre nell’acqua perché è poco profonda, l’ideale per lui! Per voi il divertimento più bello potrebbe invece essere quello di rotolarvi giù dai morbidi pendii o testare il parco per giocare a nascondino!

A cura di Vita Filardo
Se siete curiosi e siete alla ricerca di cose strane, sappiate che poco più in là c’è un piccolo giardino chiamato “Time Garden” o “Giardino del Tempo”: è la zona più riservata del parco, marcata da un percorso a scacchiera che conta, non a caso, 365 tessere bianche e nere come i giorni dell’anno, e lastre d’acciaio su cui sono incisi i mesi e altri richiami legati al tempo. Avrete la possibilità di viaggiare nel tempo dalla Preistoria al Presente fino al Futuro… passando per le quattro stagioni e i più importanti eventi dell’universo. Ma sarete voi a mettere un piede davanti all’altro e andarvene a spasso…

Quando tutto il tempo che avrete voluto sarà passato e avrete deciso di lasciare questo luogo meravigliosamente strano, manoxmano vi consiglia di attraversare quel magnifico ponte e farvi un giro a Piazza Portello, una vera e propria piazza ricca di punti di ristoro ma anche negozietti di vario genere se si vuol ancora passeggiare non tra il verde ma tra le vetrine.

Vi consigliamo allora di fare uno stop da Portello Cafè e gustare le sue golosissime brioche accompagnate da particolari e sfiziosi caffè. O provare le altre attività commerciali presenti come Alice Pizza, Cremamore o Ristò.

E ai milanisti non ci sarà certo bisogno di segnalare che, a due passi da Piazza Portello, in Piazza Gino Valle, si innalza l’imponente e nuovissima Casa Milan, con il museo, un ristorante ed il negozio dove acquistare souvenir della vostra squadra del cuore! E allora forza ragazzi, tutti alla scoperta di questo nuovo quartiere!

INFORMAZIONI UTILI

A cavallo del viale R. Serra, sopra il ponte della Ghisolfa, accanto al viale Alcide de Gasperi , Milano
apertura:
Da Dicembre a Marzo dalle 07.00 alle 18.00
Aprile e Maggio dalle 07.00 alle 20.00
Da Giugno a Settembre dalle 07.00 alle 22.00
Ottobre – Novembre dalle 07.00 alle 20.00
come arrivare:
Metro M1 QT8 e Lotto
Bus linee 69 -48 – 57 – 90/91
Tram linee 1 – 14 – 19

GIROGIROFUORI percorsi_girogirofuori
Scopri gli altri percorsi
della categoria “Girogirofuori”!

NEWSLETTER
 
Vuoi stare al passo con tutte le news e le curiosità sulla città di Milano?
Iscriviti alla newsletter per non perderne neanche una!


TUTTI I PERCORSI tutti_percorsi
Scopri tutti i percorsi a Milano suggeriti da manoxmano!