Un mondo fiabesco lungo il Sentiero dello Spirito del Bosco | manoxmano
Un mondo fiabesco lungo il Sentiero dello Spirito del Bosco
sentiero dello spirito del bosco

sentiero dello spirito del bosco

Chi dice che i bambini non credono più nelle favole?
Il Sentiero dello Spirito del Bosco meraviglia grandi e piccini grazie alle sue sculture fiabesche, in un percorso immerso nella natura che è bello ogni stagione!

Inaugurato il 21 giugno 2008 dall’ERSAF, il Sentiero dello Spirito del Bosco è un percorso di Canzo, in provincia di Como. Fa parte della Riserva Naturale del Sasso di Malascarpa e, oltre ad essere immerso in uno splendido paesaggio, incanta tutte le famiglie grazie alle sculture in legno di Alessandro Cortinovis e agli interventi di altri artisti dopo di lui, che rendono questo sentiero ancora più magico. Durante l’escursione, di bassa difficoltà (il Sentiero è lungo solo 1,5 km), possiamo imbatterci nell’Homo Salvadego, nello Gnomo Ggnogno, nel Saggio del Bosco e in altri personaggi che sembrano usciti da una fiaba.

Il Sentiero dello Spirito del Bosco comincia a Primo Alpe, a 725 m, e finisce a Terzo Alpe, a 800 m. Non è un percorso lungo da attraversare: normalmente ci si metterebbe anche meno di un’ora, ma scoprire tutte le strane creature di legno del sentiero rallenterà di volta in volta la vostra passeggiata. Nonostante sia un percorso semplice, lo consigliamo solamente a bambini dai 6 anni che abbiano anche buone gambe (quest’ultimo consiglio vale anche per i genitori!): infatti può risultare impegnativo per chi non è solito camminare in montagna.

Per raggiungere il Sentiero è consigliabile partire presto e seguire le indicazioni per le Fonti di Gajum. Se siete fortunati troverete parcheggio vicino all’albergo-ristorante lì vicino, altrimenti un’altra possibilità per trovare posto è il cimitero di Canzo. Meglio non parcheggiare troppo lontano perché dalle Fonti di Gajum all’ingresso del Sentiero in media è necessaria mezzora, attraverso la mulattiera “Via delle Alpi”.
A Primo Alpe potrete fermarvi per dissetarvi alla fontana e riposarvi per un po’ sulle panchine. Noterete che da qui partono due sentieri: riconoscerete facilmente quello dello Spirito del Bosco grazie ad un cartello e alla prima statua del percorso.

Fin da subito troverete lungo il Sentiero tanti personaggi affascinanti, che vi accompagneranno fino a Terzo Alpe. Gnomi, folletti e altre creature fantastiche vi mostreranno il fascino della natura, con tanto di labirinto finale da attraversare!
Tenete sempre d’occhio i bambini, durante la passeggiata: alcuni punti del percorso potrebbero essere un po’ difficili per loro!

Autore: Vanessa Maran

Web Content Editor – Graphic DesignerVedi profilo >

Se il nostro articolo ti ha incuriosito o hai bisogno di altre informazioni, lasciaci un commento qui.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.