Tutto quello che avreste voluto sapere sull’EXPO ma non avete mai osato chiedere !

Ecco a tutti gli amici di manoxmano un riassunto comodo e funzionale per poter fruire dell’Expo nel migliore dei modi! Lo riportiamo così com’è direttamente dal sito di MenteLocale (abbiamo solo cambiato la sequenza delle info e aggiunto delle immagini) con la speranza che possiate farne buon uso e approfittare anche voi di questa meravigliosa opportunità.

Per visitare Expo con i vostri bambini, manoxmano raccomanda inoltre di consultare “Children park“, oppure ascoltare questa intervista di Veronica Viganò e non dimenticarsi delle info pratiche sul sito dell’Expo al link Accoglienza famiglie. E se vi siete portati in città il vostro cucciolo fedele a quattro zampe ricordatevi che Milano gli offre “asilo”, per saperne di più consultate questo articolo sul nostro blog!

Per il resto, auguriamo a tutti buon approfondimento e buon divertimento!

EXPO 2015: ORARI E BIGLIETTI

L’area Expo è aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 23.00. Il biglietto d’ingresso include l’accesso a tutti i padiglioni e gli eventi (escluso lo spettacolo del Cirque du Soleil, che si svolge dal 13 maggio al 30 agosto, dal mercoledì alla domenica, presso l’Open Air Theatre allestito sul Cardo, al lato opposto dell’Albero della Vita). I bambini da 0 a 3 anni entrano sempre gratis.

Le tipologie di biglietto sono molte! In generale è consigliabile acquistarne uno per una data fissa, ovvero per un giorno specifico: in questo caso il ticket intero costa 34 Eu (ridotti: 29 Eu per studenti fino ai 25 anni, 24 Eu per over 65, 17 Eu per i disabili, 16 Eu per bambini dai 4 ai 13 anni). Se si decide di comprare un biglietto per una data aperta, valido per un giorno a scelta nei sei mesi (è comunque raccomandabile fissare la data almeno 24 ore prima sul sito MyExpo), il costo aumenta a 39 Eu (ridotti: 33 Eu per studenti fino ai 25 anni, 28 Eu per over 65, 20 Eu per i disabili, 16 Eu per bambini dai 4 ai 13 anni).

Il Season Pass che dà libero accesso a Expo 2015 per tutta la sua durata costa 115 Eu.
Per risparmiare, eventualmente entrando anche più volte, si può optare per l’acquisto di un biglietto serale, valido dalle ore 19.00, che costa solo 5 Eu.

Sono previsti anche abbonamenti per due giorni consecutivi, carnet da due o tre giorni anche non consecutivi, pacchetti famiglia, biglietti speciali per gruppi e scolaresche (tutte le tipologie di biglietto sul sito ufficiale di Expo 2015).

Dove si comprano i biglietti? I ticket sono acquistabili on line sul sito ufficiale o sulla app di Expo 2015. E poi, a Milano presso l’Expo Gate in piazza Cairoli o presso l’Infopoint in Stazione Centrale. Decine e decine di rivenditori autorizzati si trovano comunque sia nel capoluogo meneghino che in tutta Italia.

EXPO 2015: COME ARRIVARE IN FIERA

L’area Expo si trova in zona Rho-Pero, a nord-ovest del capoluogo lombardo, e si può comodamente raggiungere sia con i mezzi pubblici (bus e metro), sia in treno, sia in automobile.

Con la metropolitana, prendendo la linea 1 (rossa) bisogna scendere alla stazione di Rho Fiera Milano. La linea è connessa direttamente al centro di Milano (25 minuti da piazza Duomo, 20 da Cadorna, 35 dalla Stazione Centrale e 30 dalla Stazione Garibaldi) e consente l’ingresso dall’accesso Ovest. Ultima corsa garantita alle 00.10 nei giorni feriali, alle 00.40 nei fine settimana. È necessario il biglietto extraurbano da 2,50 Eu a tratta.

A Rho Fiera Milano fermano ogni giorno 379 treni di Trenord e 67 di Trenitalia, di cui 19 Frecciarossa, 18 Frecciabianca, 4 Intercity notte e 26 treni da e per la Svizzera e la Francia. Rho Fiera Milano è anche collegata alle stazioni milanesi del Passante con le linee suburbane S5-S6 e la nuova S14 da Rogoredo. Per chi proviene da Monza, Seregno e Como c’è la linea S11. Sono anche previste fermate di tutti i treni regionali provenienti da Arona, Domodossola, Varese e Torino.

È possibile usufruire di un biglietto integrato (5 Eu andata e ritorno, oppure 8 Eu giornaliero) valido sia sulla rete Atm, sia sulla rete Trenord. I possessori del biglietto Io viaggio ovunque in Lombardia (16 Eu giornaliero) possono invece raggiungere la stazione di Expo da qualsiasi luogo della regione con qualsiasi mezzo pubblico.

Dagli aeroporti di Malpensa, Linate e Orio al Serio sono previste speciali navette per raggiungere il centro di Milano: da qui si può scegliere se raggiungere il sito espositivo in treno o metro.
Da Malpensa, in alternativa, c’è anche il treno Malpensa Express (12 Eu), che in mezz’ora arriva a Cadorna.

Chi opta per l’auto ha a disposizione quattro parcheggi nelle immediate vicinanze del sito espositivo, tutti a pagamento (le tariffe giornaliere per auto e moto sono tra i 12,20 e i 12,50 Eu) e collegati con una navetta gratuita ai vari accessi di Expo. I quattro parcheggi sono: Merlata (collegato all’accesso Sud), FieraMilano (collegato all’accesso Ovest), Arese e Trenno (entrambi collegati all’accesso Est).

Expo è raggiungibile anche in biciletta all’Accesso Est Merlata. Invece, non sono raggiungibili gli accessi Est Roserio e Ovest Fiorenza. Il Comune di Milano vi propone due percorsi differenti con cui si può facilmente raggiungere la Fiera: il primo è più breve e passa per il centro della città, l’Arco della Pace e Parco Sempione; il secondo invece, chiamato Percorso Raggio Verde 7, è più lungo e utilizza le piste ciclabili e i percorsi ciclopedonali protetti. Per maggiori informazioni, vi consigliamo di consultare il sito del Comune.

EXPO 2015: COME MUOVERSI IN FIERA

Il sito espositivo di Expo 2015 si trova nella zona nord-ovest di Milano, al confine tra il capoluogo lombardo e il comune di Rho. L’accesso principale è quello Ovest (due gli ingressi: Fiorenza e Triulza, consigliati per chi arriva in metropolitana o in treno), varcato il quale ci si trova subito davanti al Padiglione Zero, una sorta di introduzione a Expo dedicata al rapporto tra esseri umani e cibo.

Si può entrare anche dagli accessi Sud e Est (rispettivamente chiamati Merlata e Roserio, consigliati per chi arriva in auto), entrambi più vicini al Padiglione Italia. L’accesso Nord è riservato agli addetti ai lavori. L’intera area, 110 ettari di superficie (equivalente a oltre un milione di mq), è ispirata al castrum romano, con un asse lungo un chilometro e mezzo, il Decumano, su cui si affacciano i padiglioni nazionali, attraversato da un viale più breve, il Cardo, i cui 350 metri sono interamente occupati dal Padiglione Italia.

Fulcro dell’area Expo è proprio il Padiglione Italia, il più grande dell’Esposizione Universale con i suoi 13.275 mq dislocati in cinque diverse strutture (seguono Germania, 4.933 mq; Cina, 4.590 mq; e Svizzera, 4.433 mq). La vetrina principale del Padiglione tricolore è Palazzo Italia, sovrastato dall’Albero della Vita, la struttura in legno e acciaio collocata al centro della Lake Arena (bacino acqueo di 90 metri di diametro): cinque piani più uno interrato dove sono allestiti spazi espositivi, per la ristorazione e per eventi e conferenze. Tutto dedicato alle più grandi eccellenze agroalimentari del nostro paese.

Oltre a quello italiano, l’area Expo ospita altri 53 padiglioni dei paesi ospiti e 9 cluster, ovvero padiglioni collettivi che raggruppano più paesi accomunati dalla stessa cultura gastronomica (si va dal cluster Bio-Mediterraneo a quello Frutta e legumi, fino a Cacao e cioccolato). Sono in tutto 135 i paesi che hanno confermato la loro presenza, oltre a Onu, Unione Europea e 27 società civili da tutto il mondo.

Per spostarsi all’interno dell’area Expo è disponibile la navetta gratuita People Mover che compie un percorso circolare lungo il perimetro dello spazio espositivo.

Milano, 25 maggio 2015

Autore: Paola Caneva

Founder – Presidente – Project ManagerVedi profilo >

Se il nostro articolo ti ha incuriosito o hai bisogno di altre informazioni, lasciaci un commento qui.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.