L’Estate di San Martino, tra feste e lanternate | manoxmano Milano
L’Estate di San Martino, tra feste e lanternate
estate di san martino

estate di san martino

Oggi è l’11 novembre, non un giorno a caso: infatti è l’Estate di San Martino, un breve periodo dell’anno durante il quale ritorna momentaneamente il bel tempo (almeno, così dovrebbe essere). Ma da dove arriva questa tradizione?

Ogni regione d’Italia ha le sue tradizioni per quanto riguarda il giorno di San Martino, una festa che celebra il ritorno temporaneo di temperature miti dopo i primi freddi autunnali. Viene festeggiato proprio oggi, l’11 novembre, ricordando un santo che ebbe compassione di un povero mendicante.

Martino di Tour (Sabaria, 316 – Candes, 397) fu un cavaliere dell’Impero Romano, originario dell’Ungheria. Durante una ronda notturna, in una fredda notte del 335, Martino incontrò un mendicante vestito solo di pochi stracci, praticamente mezzo nudo. Il cavaliere, mosso a compassione, decise di condividere con lui il suo mantello, dividendolo in due e donandone metà al povero sventurato. Stupito da quel gesto, il cielo stesso scacciò le nuvole e le sostituì con un bel sole estivo: ecco perché ancora oggi parliamo di Estate di San Martino.
La notte dopo, Gesù stesso apparve in sogno a Martino e gli svelò che quel mendicante era proprio lui. Il cavaliere si svegliò e si rese conto che il suo mantello era tornato integro come prima. Sconvolto da ciò, Martino si fece battezzare e si convertì al Cristianesimo, per poi diventare vescovo in Gallia.

san martino di tours

La cosiddetta estate di San Martino dura solitamente tre-quattro giorni, durante i quali viene assaggiato il vino novello: da qui il detto A San Martino ogni mosto diventa vino!

Da qualche anno anche in Italia si festeggia l’11 novembre con una tradizione propria di Germania, Svizzera e Austria: la Lanternata di San Martino (Lanternenumzug in tedesco), durante la quale i bambini delle scuole elementari fanno il giro del loro quartiere con in mano una lanterna spesso fatta a mano, cantando canzoni tradizionali.

Autore: manoxmano

mxm webcome | manoxmano Web & Contents Agency

Se il nostro articolo ti ha incuriosito o hai bisogno di altre informazioni, lasciaci un commento qui.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.