Chi è la signora di Via della Signora? | manoxmano Milano
Chi è la signora di Via della Signora?
via della signora

via della signora

Bazzicando in zona Statale potremmo passare per Via della Signora, una strada che non ha nulla di particolarmente misterioso, a parte il nome… Chi era la “Signora”?

Un tempo tra Piazza Duomo e la Cerchia dei Navigli, in quello che era il sestiere di Porta Orientale, stava la Contrada del Verzaro: insomma, la zona che oggi identifichiamo come Via Verziere e dintorni. Vicinissimo alla Basilica di Santo Stefano Maggiore si trova una strada, parallela a Via Francesco Sforza, che a vederla non ha niente di particolare, a parte il suo nome: infatti si chiama Via della Signora, senza specificare se il nome si riferisce ad una signora in particolare o meno.

Ecco il mistero: chi è questa signora senza nome?

È opinione abbastanza comune che la “Signora” della via sia suor Virginia, aka Marianna de Leyva, immortalata da Alessandro Manzoni nei Promessi Sposi come la Monaca di Monza.

In realtà ad aver dato il nome a questa via è tutt’altra cosa: infatti la parola “signora” non indica nessuna donna, ma una “piccola insegna“. Il termine “signora” deriverebbe dal dialetto “signuola”, che probabilmente un tempo si riferiva ad un’effige a forma di ruota, oggi andato perduto, legato alla vicina Basilica di Santo Stefano Maggiore.

Una curiosa leggenda ha per protagonista questa effige. Ai tempi di Sant’Ambrogio, in seguito ad uno scontro violento tra ariani e cattolici (cosa abbastanza frequente, all’epoca), il sangue di questi ultimi si raccolse miracolosamente a formare questa ruota, che recava la scritta ROTA SANGUINIS FIDELIUM (“ruota del sangue dei fedeli”).

Insomma, in realtà la Monaca di Monza è stata scomodata invano!

Autore: manoxmano

mxm webcome | manoxmano Web & Contents Agency

Se il nostro articolo ti ha incuriosito o hai bisogno di altre informazioni, lasciaci un commento qui.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.