Pedalando all’Abbazia di Chiaravalle
Gallery foto
Vi vogliamo portare in un posto incantato dove sembra che il tempo si sia fermato… Eppure siamo a due passi dalla città… all’Abbazia di Chiaravalle! Arrivarci con i mezzi pubblici non è semplice ed è per questo motivo che vi proponiamo una bella pedalata per le vie di campagna… nella zona sud di Milano!
 
Non esistono piste ciclabili ma, se non siete proprio piccini, vi assicuriamo che arrivare fin qui è facile e, facendo attenzione agli incroci, è proprio roba da ragazzi!
 
(NB: Esiste una di pista ciclabile e una stradina bellissima in mezzo al Parco Vettabbia, ma al momento, e pare fino all’ inizio dell’Expo, c’è un grande cantiere alla fine del parco che impedisce l’accesso a Via Sant’Arialdo dove c’è l’Abbazia).
 
 
Da Piazzale Corvetto sono poco più di 3km, ci metterete massimo mezz’ora compresa la pausa caffè! Vi consigliamo di salire in sella della vostra bici in Piazzale Corvetto che potrete raggiungere direttamente in bicicletta attraversando la città (qui si che dovete fare attenzione!) o portandovi la vostra bici tranquillamente in metropolitana e scendere alla fermata MM3 Corvetto… Lo sapete vero che lo potete fare (Bici in Metro)?
 
Per il primo pezzettino di Viale Martini potrete stare sull’area pedonale, attraversate poi Piazzale Gabrio Rosa passandoci in mezzo (e non circumnavigandolo) e, sempre dritto, iniziate a scaldare i motori e a muovere le vostre gambette, pedalando nella zona pedonale, con pista ciclabile annessa, dello spartitraffico di Viale Omero e, arrivati al piccolo rondò, prendete Via San Dionigi e non abbandonatela più….e mi raccomando, proseguite sempre dritto seguendo la mappa!
 
Per il primo tratto non fate caso alle fabbriche alla vostra sinistra, perchè poi vi troverete in aperta campagna e, facendo sempre attenzione a tenervi sulla destra in fila indiana come i bravi ciclisti, in men che non si dica vi troverete ad un bivio… davanti a voi solo alberi! Girate a destra, siete in Via Sant’Arialdo, siete arrivati… poche pedalate ancora e, sulla vostra sinistra, vi apparirà la splendida Abbazia di Chiaravalle!
 
 
Mentre fate questo ultimo sforzo, fateci caso, poco prima dell’Abbazia, sempre a sulla vostra sinistra, noterete una scritta un po’ sbiadita… “Al Laghett” (Scheda); è un’accogliente trattoria, molto caratteristica, coperta da un bersò di glicine…in primavera/estate ovviamente si pranza fuori nel delizioso cortile e, per quanto non sia il posto più economico del mondo, se è ora di pranzo, non perdetevi l’occasione di godervi un’oretta in pieno relax! In questa Abbazia, centro indiscusso del borgo di Chiaravalle, ci sono ancora i monaci che ancora svolgono parecchie attività! Pensate che c’è ancora un vecchio mulino!
 
Prima di entrare vi vogliamo raccontare una storia carina… anzi più che una storia è una sorta di filastrocca/leggenda del perché la torre viene chiamata Ciribiciaccola! E’ il campanile dell’Abbazia e all’interno si trova una campana molto molto antica che ancora oggi viene fatta battere in determinate occasioni… ma che cos’è questa benedetta Ciribiciaccola? Pare che tanto tempo fa una cicogna fece il nido proprio sulla torre in alto in alto e che , avendo dato alla luce dei cicognini, chiacchierasse tutto il giorno con i suoi piccoli facendo affezionare i monaci a quel continuo “ciri…ciri…” tanto da dare alla torre il nome di ciribiciaccola!
 
 
Ma ora bando alle cicogne, scusate, bando alle ciance, entrate e riempitevi il cuore con la meraviglia dell’Abbazia! Ricordatevi che se siete venuti di domenica, alle 16.00, la visita guidata, è gratuita! Approfittatene! Se non volete pranzare al Laghett, qui, all’interno del cancello, c’è un delizioso barettino dove potrete dissetarvi dopo la biciclettata, il Bar dell’Abbazia!
Dopo la visita se non siete ancora stanchi e non avete voglia di rimettervi in sella, proprio qui di fronte si trova il Parco Vettabbia, una distesa di verde dove potrete correre e giocare.
 
Vi ricordiamo che il Borgo di Chiaravalle ha un suo sito (www.chiaravallesostenibile.it) nel quale vengono sempre proposte attività piacevoli e divertenti… dategli un’occhiata e concludete in bellezza questa gita fuori porta!
 
Quando sarà arrivata l’ora di rincasare, non fate altro che fare al contrario la stessa strada dell’andata e, arrivati in Corvetto, riprendete il vostro metrò! Avete visto come si può passare una giornata o un pomeriggio immersi nel verde senza dover prendere l’automobile? Fatelo più spesso, mi raccomando!
 
 
INFORMAZIONI UTILI
Orario di apertura:
dal martedì al sabato dalle 9 alle 12 e dalle 14,30 alle 17,30 e la domenica dalle 14,30 alle 17,30.
La domenica inoltre è prevista una visita guidata gratuita alle ore 16; le visite guidate nei giorni feriali vanno prenotate.
 
Telefono: 02 57403404
 
email: s.m.chiaravalle@libero.it
 
 
GIROGIROTONDO percorsi_girogirotondo
Scopri gli altri percorsi
della categoria “Girogirotondo”!

ISCRIVITI!
 
Vuoi stare al passo con tutte le news e le curiosità sulla città di Milano?
Iscriviti alla newsletter per non perderne neanche una!


TUTTI I PERCORSI tutti_percorsi
Scopri tutti i percorsi a Milano suggeriti da manoxmano!