Museo Diocesano
museo diocesano

Che cos’è un “museo diocesano”? Si tratta di una raccolta di opere d’arte sacra che racconta la storia di una particolare Diocesi… “Che noia!”, direte voi: ma quello di Milano nasconde molte curiosità e si trova in un luogo per niente noioso, ossia i Chiostri di Sant’Eustorgio. E poi la zona intorno è perfetta per trascorrere una bella giornata: ve lo giura manoxmano!

INGRESSO GRATUITO IN ALCUNI ORARI E OGNI PRIMA DOMENICA DEL MESE. Scoprili tutti!

In questo percorso vi accompagniamo fino al Museo Diocesano, ma ci sono tante cose da vedere in questa zona: per questo vi consigliamo di prendere la linea 94 e di fermarvi alle Colonne di San Lorenzo, nei pressi dell’omonima Basilica: notate il parco che sta proprio dietro la chiesa? Ebbene, quello è il Parco delle Basiliche e sarà il nostro “quartier generale”! Perché? Perché potete passeggiare tra le sue siepi fino a raggiungere il museo, ma anche decidere di riposarvi qui dopo la visita: insomma, è un ottimo punto strategico, ideale anche per un veloce pranzo al sacco!

Camminando da San Lorenzo, scorgerete presto la seconda basilica che dà il nome al parco, Sant’Eustorgio, e l’umile edificio bianco che recita a caratteri blu “Museo Diocesano”: è una struttura abbastanza recente (il museo è stato fondato nel 2001) ed è ospitato dal secondo dei Chiostri di Sant’Eustorgio. Vi innamorerete di questa location, che periodicamente organizza attività per tutta la famiglia, concerti all’aperto e mercatini dell’artigianato: ha anche un ristorante, il Chiostro Bistrot!

E il museo?
Non appena entrerete al Diocesano, inizierà la vostra visita: vi accorgerete che la sua collezione è molto varia, infatti conta ben mille opere dal IV al XXI secolo… è tantissimo tempo! Quindi potrete sicuramente ammirare da vicino qualcosa che vi piacerà. Ma perché questo luogo si trova proprio qui?

È presto detto: in Piazza Sant’Eustorgio si trova ancora il fonte dove San Barbara battezzò i primi milanesi ed è proprio da qui che il nuovo arcivescovo di Milano inizia la cosiddetta processione d’insediamento, cerimonia durante la quale da Sant’Eustorgio raggiunge poi a piedi il Duomo. Insomma, questo è il nucleo del Cristianesimo a Milano: potete essere religiosi o meno, ma è comunque affascinante!

Ma bando alle ciance! Durante la vostra visita, verrete sicuramente impressionati dalla stanza dedicata a Lucio Fontana, dominata dalle tavole dedicate alla Via Crucis: le sculture sembrano uscire dai loro piani in gesso!

Molto spazio è dedicato all’arredo liturgico, cosa che potrebbe farvi sbadigliare… ma ben pochi resistono al fascino dei libri antichi: ne troverete due dedicati ai canti religiosi e noterete che, un tempo, le note musicali erano diverse dalle nostre! E vedete le illustrazioni? Peccato non si possano sfogliare…

Potrete pensare che anche i quadri di santi non siano per niente interessanti… ma ne siamo sicuri? A volte bisogna solo fare attenzione ai particolari per scoprire una storia curiosa. Ad esempio: sapete perché Santa Lucia viene rappresentata mentre tiene in mano un piatto con sopra due occhi?

Ma una delle sezioni più interessanti del Diocesano è sicuramente quella dedicata ai disegni, della collezione di Antonio Sozzani: tutti sappiamo meravigliarci davanti ad un bel quadro completo, ma la matita e la grafite hanno un fascino particolare, specialmente se il disegno appartiene ad un grande dell’Arte.

Avete finito la visita? Ora potete godervi un po’ di tempo all’aria aperta al Parco delle Basiliche (vi dicevamo che sarebbe stato il nostro “quartier generale”!), oppure continuare con il vostro giro: perché con il biglietto del Museo Diocesano avete accesso anche al Museo della Basilica di Sant’Eustorgio. Vi consigliamo di non saltarlo, o al limite di ritornare a visitarlo entro trenta giorni, durata della validità del biglietto.

Al Museo della Basilica troverete un vero e proprio Cimitero Paleocristiano e, soprattutto, la Cappella Portinari. Quest’ultima vi rimarrà particolarmente impressa, anche perché custodisce la preziosa Arca di San Pietro Martire: si tratta di un grande sepolcro completamente in marmo e riccamente decorato con la personificazione delle Virtù. Avvicinatevi: una di queste, la Prudenza,  è rappresentata come una donna con due teste!

E ora?
E ora… fuori! Dove? Ovunque vogliate! Potete decidere di allungare ancora un po’ la vostra gita raggiungendo con una passeggiata veloce il parco archeologico, con l’Anfiteatro romano, oppure di cercare un posto dove mangiare qualcosa! Ecco qualche consiglio al riguardo… Che decidiate di ritornare in zona Colonne o di scendere verso la Darsena (i Navigli non sono lontani!), la scelta non vi mancherà!

Per un bel gelato vi consigliamo un classicissimo Grom e la gelatiera (anche creperia!) Le Colonne, o anche California Bakery se avete voglia di un dolce gustoso, come solo gli americani sanno farli!

Per un pranzo o una cena, invece, ce n’è per tutti i gusti, anche a prezzi modici: un bell’hamburger da Old Wild West o un trancio di pizza da Rossopomodoro, una focaccia da Natural Bakery o un panino da La Voglia. Avete voglia di cucina orientale? Il ristorante giapponese Ume vi aspetta!

INFORMAZIONI UTILI

Corso di Porta Ticinese, 95
www.museodiocesano.it
telefono: 02 89420019
apertura:
da martedì a domenica dalle 09.30 alle 18.00 (17.30 ultimo ingresso)
chiusura:
lunedì (eccetto festivi), 1 gennaio, 1 maggio, 25/26 dicembre
costo:
biglietto intero 6,00 euro
biglietto ridotto 4,00 euro (dai 6 ai 18 anni, studenti, portatori di handicap, preti, suone, novizi, seminaristi, gruppi parrocchiali di 15-25 persone)
biglietto gratuito (fino ai 6 anni)
come raggiungerlo:
bus linea 94 (Colonne di S. Lorenzo)
tram linea 3 (Piazza Sant’Eustorgio)

GIROGIRODENTRO percorsi_girogirotondo
Scopri gli altri percorsi
della categoria “Girogirodentro”!

NEWSLETTER

Vuoi stare al passo con tutte le news e le curiosità sulla città di Milano?
Iscriviti alla newsletter per non perderne neanche una!


TUTTI I PERCORSI tutti_percorsi
Scopri tutti i percorsi a Milano suggeriti da manoxmano!