Chinatown
Chinatown Milano Gallery foto
Letteralmente Chinatown significa città cinese ed è un termine normalmente utilizzato per identificare il quartiere cinese all’interno di una metropoli. Come Londra e New York, anche Milano possiede la sua piccola “città cinese” ed è proprio qui che vogliamo portarvi per farvi sentire a contatto con questa civiltà!

Ma voi lo sapete quanto è lontana la Cina? Pensate che Milano dista da Shangai quasi 10.000 km e che, in aereo, ci si mette quasi 12 ore! E sapete quanti sono gli abitanti della Cina? Sono più di 1.000.000.000… tantissimi se considerate che in tutto il pianeta siamo 7.000.000.000! Questo per farvi capire l’imponenza numerica di questa civiltà che è oltretutto antichissima e ricca di tradizioni. I primi cinesi arrivarono in questa zona quasi 100 anni fa e iniziarono ad aprire le loro botteghe… loro preferiscono abitare altrove, ma lavorano volentieri in questa zona mischiandosi con gli abitanti prevalentemente milanesi! Infatti, una delle caratteristiche più gradevoli di questa zona, è percepire come convivano in armonia tantissime attività cinesi insieme ad altrettante botteghe milanesi di tradizione… e ancora più sorprendente è vedere come tante delle nuove attività, seppur aperte da cinesi, si confondano ormai con quelle dei milanesi… insomma un miscuglio degno di lode! Questo sì che è saper vivere insieme!

Allora, se avete un paio d’ore e voglia di passeggiare senza una meta precisa, Chinatown è un quartiere davvero stimolante, ricco di odori, colori e sempre molto movimentato! Se poi doveste capitare da queste parti tra il 21 gennaio e il 19 febbraio di ogni anno (vi informeremo sulla data esatta in tempo per il prossimo anno!), avrete modo di imbattervi in quello che viene chiamato comunemente il Capodanno Cinese. È difficile delimitare con un perimetro questa zona e inutile darvi un percorso preciso da seguire, perché ovunque vi giriate ci sarà sempre qualcosa a catturare la vostra attenzione, un profumo da seguire, un’insegna da leggere, o una vetrina colorata da osservare! Cercheremo ugualmente, per quanto possibile, di darvi dei validi suggerimenti… ma attenzione, non è un compito in classe o una verifica… è molto più divertente se vi lasciate trasportare dal vostro istinto!

Innanzitutto decidete da dove volete partire per buttarvi a capofitto in questa strana, ma affascinante, realtà. Vi consigliamo, comunque, di arrivare con il metrò a Moscova e decidere se percorrere via A. Volta fino a piazzale Baiamonti, e iniziare da lì, Via Paolo Sarpi, oppure, camminare fino alla fine di Via Moscova e iniziare il percorso da Via Bramante che già pullula di cineserie! Arriverete comunque in via Paolo Sarpi che, per la gioia di tutti, grandi e bambini, da 3 anni, è diventata isola pedonale!

E’ mattina e volete una seconda colazione? Avete già pranzato e la mamma vuole un caffè? È ora di merenda? Se volete iniziare alla grande, proprio all’inizio di Via Paolo Sarpi n. 2, vi segnaliamo un bar pasticceria delizioso con un’esposizione di dolci che vi terrà con il muso incollato alla vetrina… Chateau Dufan. E quella vetrina con tutte quelle teste colorate? Ah, ma sono parrucche dai colori sgargianti, è Shen Zen (Omelaiya), un negozio strambo di parrucche e travestimenti proprio di fianco ad una storica bottega di cappelli tutta italiana, la cappelleria Melegari. Ovunque guarderete sarà un susseguirsi di botteghe storiche di ogni genere che hanno a fianco a negozi orientali iper colorati… pensate che nella Macelleria al n. 27 viene gente dall’altra parte della città per comprare la carne, deve essere proprio speciale!

Di qui inizierete ad incrociare un susseguirsi di vie laterali dove lasciarvi trasportare dalla curiosità… per esempio, al n°29 di Via Lomazzo, invece, vi segnaliamo Osteria Opera Prima, un ristorante family friendly che piacerà sicuramente ai bambini!

Più avanti, in via Rosmini, un’osteria tutta italiana, anzi friulana, Vecjo Friul dove, se preferite gustare un ottimo tagliere di salumi e formaggi, non sarete delusi… ma se siete indecisi tra il tagliere e una buona anatra cinese, in Via G. Bruno, c’è Hua Cheng, una trattoria dove potete mangiare a qualsiasi ora!

Sempre proseguendo per via Paolo Sarpi, se non avete ancora deciso cosa mangiare e soprattutto dove mangiare, guardate i menù sfiziosi di Hall Bar, prezzi onesti e tanta cordialità.

Alla fine di Via Paolo Sarpi potete girare a sinistra e percorrere Via Canonica… c’è sempre un gran fermento in questa via, tanti locali, negozi e tanto movimento… per esempio, Kathay foods è uno dei supermarket più forniti per quanto riguarda prodotti tipici orientali… sarebbe bello entrarci solo per fare un giro e guardare cosa vende! Avete mai sentito parlare di castagne di mare ? Se invece preferite un gelato, la Gelateria 54, piccola e discreta, è famosa per l’ottima qualità del prodotto. E comunque, qualsiasi siano le vostre preferenze, la cosa bella di girare in un quartiere come questo, è poterlo fare senza meta, senza appuntamenti, senza orari. Fatelo proprio come se foste in una città straniera in vacanza e, una volta soddisfatta la curiosità, se è una bella giornata, andate a farvi un giro al parco… qui a fianco avete il Parco Sempione. Arrivate in fondo a via Canonica, attraversate Viale Elvezia e, proprio di fronte a voi, uno degli ingressi del parco, proprio di fianco all’Arena Civica… seduti nel prato o all’ombra di platano, concluderete in bellezza la vostra giornata!

GIROGIROTONDO percorsi_girogirotondo
Scopri gli altri percorsi
della categoria “Girogirotondo”!

NEWSLETTER

Vuoi stare al passo con tutte le news e le curiosità sulla città di Milano?
Iscriviti alla newsletter per non perderne neanche una!


TUTTI I PERCORSI tutti_percorsi
Scopri tutti i percorsi a Milano suggeriti da manoxmano!